• Giulia di Da Mamma a Mamma

Come insegnare ai bambini a camminare e come stimolarli


Tutti i bambini prima o poi iniziano a camminare. Ciascuno, però, ha i propri tempi che vanno rispettati: qualcuno può iniziare a camminare precocemente, prima dei 12 mesi di vita, qualcun altro può prendersela più comoda e restare un perfetto gattonatore fino ai 15/16 mesi. Poco o nulla si può fare per costringere un bambino ad iniziare a camminare: è come spiccare il volo, è un’azione che per molto tempo non viene nemmeno percepita come possibile, che a un certo punto diviene un’opportunità concreta ma sommersa di paure e terrore di cadere e che, alla fine, un giorno improvvisamente diventa realtà.

Quando inizierà a camminare non si fermerà più e aver iniziato più presto o più tardi non influirà in alcun modo sul suo sviluppo futuro. Vediamo come impara a camminare un bambino, e come stimolarlo: 1. Fai saltellare tuo figlio mettendogli i piedini a contatto con le tue gambe. In questo modo si rafforzeranno i muscoli delle gambe, specialmente se ancora gattona o si mantiene solo in piedi. 2. Utilizza i giocattoli per indurre il tuo bambino ad alzarsi in piedi.

Posiziona un giocattolo fuori dalla portata del bambino, per esempio in alto o in posti in cui deve per forza alzarsi in piedi per raggiungerlo. 3. Aiuta il tuo bambino a sedersi dopo che si è alzato da solo. La maggior parte dei bambini comincia ad alzarsi in piedi da sola, prima di imparare a sedersi, quindi non allarmarti se il tuo bambino piange per avere un aiuto mentre è in piedi. 4. Allinea i mobili per aiutarlo nella deambulazione. La deambulazione è quella fase in cui il bambino comincia a utilizzare i mobili e altre superfici o oggetti per camminare. Allinea i mobili, assicurandoti che siano a prova di bambino, per farlo deambulare in tutta autonomia. * Infatti, quanto il tuo bambino comincia a deambulare, è meglio sistemare la casa a prova di bambino, perché può raggiungere nuove altezze e, probabilmente, anche nuovi pericoli. * Aiuta il tuo bambino a staccarsi dai mobili mentre deambula, facendolo aggrappare con entrambe le mani alle tue dita.

Molto presto, comincerà a tenersi con una sola mano e persino a lasciar andare anche quest'ultima. 5. Metti il tuo bambino in piedi. Lascia che si aggrappi alle tue dita e aiutalo a mettersi in piedi, per fargli sostenere il suo stesso peso. Lascialo camminare e sostienilo tenendolo da sotto le braccia. 6. Fai del bilanciamento un gioco. Per incoraggiare il tuo bambino ad equilibrarsi su due piedi, cerca di farlo diventare un gioco divertente, incoraggiandolo ed elogiandolo. * Siediti sul pavimento insieme a lui e aiutalo ad alzarsi. Quindi, conta quanto riesce a stare in piedi da solo. Applaudi ed elogialo dopo ogni tentativo. 7. Mettiti dall'altra parte della stanza ed incoraggialo a venire verso di te. In questo modo potrebbe acquisire più sicurezza e motivarlo abbastanza da fargli fare i suoi primi passi.

Giulia

Gruppo Facebook: Da Mamma a Mamma


329 views

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

2014 by Mango Promotion

Informativa sulla privacy - Cookie policy