• Pediatrah24

CARI GENITORI: ATTENTI ALL'ALLERGIA!


Care mamme cari papà Siamo nel pieno del picco dell’allergia. C’è chi soffre di rinite allergica, chi starnutisce in continuazione, a chi cola e prude il naso oppure a chi si gonfiano gli occhi fino ad arrivare alla tosse asmatica nei nostri piccoli che purtroppo sempre più ne soffrono. Oggi vi svelo un trucco su come prevenire e curare l’allergia moderata che riguarda soprattutto il naso otturato. Partiamo subito col dire no agli antistaminici sin da subito e assolutamente niente cortisone come la classica pilloletta di bentelan. Queste regole varranno sia per voi ma soprattutto per i vostri piccoli che dobbiamo cercare di medicalizzare il meno possibile. Da pediatra cerco sempre di evitare quando possibile la pilloletta o le gocce per bocca nei miei piccoli pazienti.

Mi chiederete? E cosa fate? Cosa prescrivete? Li fate soffrire poverini?

Beh vi ho detto che ho il trucco e ora ve lo dico. In effetti non è un mio trucco ma è ormai ampiamente riconosciuto da tutta la comunità scientifica e gli allergologi e otorini in primis lo approvano. Vi sembrerà la scoperta dell’acqua calda ma cambierà il vostro modo di affrontare l’allergia. Prima di tutto dovete sapere che l’allergia parte dal nostro sistema immunitario che riconosce come estranei i pollini o altre sostanze a seconda di cosa si è allergici. Alcuni di noi hanno un sistema immunitario molto reattivo che impazzisce subito appena vede un polline, altri più fortunati hanno un sistema immunitario più pigro e tranquillo che non si scombussola. Diciamo facendovela semplice che anche il sistema immunitario ha un carattere iperreattivo o iporeattivo così come esistono bambini vivaci ed esistono bambini tranquilli. Quando arriva un granulo di polline starnutiamo ma quello che non vediamo è che si innesca un meccanismo di produzione di cellule i mastociti che diventano ancora più reattive e si affacciano nel naso. Diciamo che si formano dei guerrieri un pochino impazziti che all’apparire del secondo polline aumentano sempre di più e iniziano a combattere come se avessero a che fare con un mega esercito nemico mentre non capiscono che si tratta solo di un innocente polline. A questo punto avrete capito che il trucco sta nel far arrivare meno possibile polline nel nostro naso.

Facile a dirsi direte voi!

Eppure sto avendo degli ottimi risultati nei miei piccoli pazienti usando docce nasali frequenti anche 4 volte al giorno con acqua fisiologica quella economica delle boccettine che si comprano in farmacia più una mezza fialetta di cortisone che usate comunemente nell’aerosol( clenil, aircort, budexan prontinal ecc...). Ovviamente la terapia è posologia del cortisone va impostata dal pediatra a seconda dell'età del bambino. Sciacquando sempre il nasino con queste docce nasali ( fatte bene con la tecnica giusta che ogni pediatra sa e deve spiegare a tutte le mamme) si sono ridotti drasticamente i sintomi da allergia. Addirittura ho ottenuto anche una riduzione degli accessi asmatici nei bambini che soffrono di asma che sono i più a rischio. Tutto parte dal naso e dalla gola da dove passano tutte le schifezze quando respiriamo. Se non teniamo pulito il naso è ovvio che il tutto si ripercuote anche sui polmoni anche se facciamo aerosol in continuazione. Possiamo tenere pulitissima una casa ma se il vialetto di entrata e l’uscio sono pieni di fango è ovvio che ogni volta che entriamo imbrattiamo tutto. Solo dopo queste docce nasali molto frequenti si può passare al classico antistaminico( zirtec, tinset, formistin, aerius, cerchio ecc…) chi più ne ha più ne metta. Ma ricordatevi che causano forte sonnolenza e ovviamente cala l’attenzione e il rendimento scolastico dei vostri figli se ne abusate. Stessa cosa per voi adulti ancora più pericolosi se fate lavori in cui ci vuole attenzione oppure guidate l’auto. Discorso a parte merita la pilloletta di cortisone( bentelan, sintredius, deltacortene, soldesam ecc). Sicuramente un grande farmaco il cortisone che ci salva in tante malattie , ma appunto ci salva e deve restare l’ultima spiaggia per curare senza abusarne. Perché l’abuso di cortisone può far diminuire la crescita dei bambini e creare uno scombussolamento ormonale.

Care mamme e cari papà

Vi capisco che è molto più semplice e comodo dare la pilloletta, le goccine o lo sciroppino. La vita di oggi è frenetica, veloce andiamo tutti di fretta noi pediatri in primis che troppo spesso consigliamo queste pillolette per telefono senza aver provato il trucco che vi ho illustrato. Ma la natura del nostro corpo ha i suoi te

mpi e se su noi adulti la scelta e la colpa è solo nostra cerchiamo di non recare danno ai nostri piccoli che nulla decidono ma la loro qualità di vita dipenderà esclusivamente da come li avete cresciuti e dalle vostre scelte.

FONTE: Pediatra h24

#SALUTE #allergie #genitori

6 visualizzazioni

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

2014 by Mango Promotion

Informativa sulla privacy - Cookie policy