Acido folico: fondamentale prima del concepimento

01/03/2017

 

 

Ormai sono anni che si parla di acido folico e degli indubbi vantaggi dell’assunzione di questo in gravidanza, i ginecologi lo consigliano e prescrivono non appena andiamo da loro sventolando il nostro bel test positivo e il nostro foglietto con le beta in crescita, orgogliose ed emozionate.

Purtroppo però ancora tante mamme non sanno che l’acido folico va preso prima del concepimento!!

Ma andiamo con ordine :

 

Acido folico e folati, che differenza c’è?

Entrambe sono vitamine del gruppo B, note col nome di vitamina B9. I folati sono composti presenti naturalmente negli alimenti, e vengono pertanto assunti attraverso l’alimentazione dal momento che il nostro fisico ne produce in quantità piuttosto limitate. L’acido folico, invece, è una molecola di sintesi e quindi può essere introdotta solo attraverso l’assunzione di integratori.

 
A cosa servono?

Sono fondamentali per tutte le nostre cellule, come quelle del sangue e della pelle, che vanno incontro a processi di rapida differenziazione e proliferazione, in quanto sono coinvolti nella sintesi di DNA, RNA e proteine. Per questo motivo sono fondamentali nello sviluppo dell’embrione, quando si formano i primi abbozzi degli organi.

 
Perché assumere acido folico?

Spesso da sola l’alimentazione non è in grado di coprire il fabbisogno di folati, per questo se si sta programmando una gravidanza è opportuno assumere integratori di acido folico. Tanti sono ormai gli studi che dimostrano che, con un’assunzione adeguata di acido folico è possibile ridurre del 70% il rischio di malattie congenite come quelle legate a difetti del tubo neurale (ad esempio la spina bifida)

 
Quando iniziare ad assumerle acido folico, per quanto tempo e perché?

Si raccomanda di iniziare a d assumere acido folico almeno un mese prima del concepimento, questo perché, come spiegato nel grafico dell’opuscolo sottostante dell‘ISS (Istituto Superiore di Sanità) e pubblicato anche sul sito del Ministero della salute, lo sviluppo del tubo neurale e quindi dei possibili difetti dello stesso, avviene tra il 14° e il 28° giorno. In questo periodo non sappiamo ancora di essere incinta, per questo assumendo acido folico prima del concepimento, siamo sicure di essere “coperte” durante questa fase, così delicata ed importante per il nostro piccolo “fagiolino”. Una carenza di folati può anche portare con più facilità a problematiche in gravidanza, quali: ritardo di crescita intaruterina, lesioni placentari, parto prematuro…)

 

Approfondimento!

 

Dove trovarlo?

L’acido folico è una vitamina che si può trovare comunemente in tutte le farmacie ed è rimborsabile dal sistema sanitario nazionale, il prezzo è davvero irrisorio!

RIASSUMENDO: l’acido folico: costa poco, fa bene alla mamma, l’impego richiesto è quello di assumere una compressa al giorno… è fondamentale per il nostro piccolino! Ci sono ancora dei dubbi? Direi proprio di no!!!

 

Francesca

 

Blog: www.allattando.it

 

Facebook: www.facebook.com/allattando/

 

Twitter: https://twitter.com/allattando/

 

Mail: francesca@allattando.it

 

 

Please reload

1/7/2020

Please reload

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

By H2bizness Srl

Informativa sulla privacy - Cookie policy