LA GUERRA VISTA DAGLI OCCHI DI UN BAMBINO

La guerra è un mostro che miete milioni di vittime e non lascia intatte nemmeno le vite dei sopravvissuti. Ma, se da un lato è stata fino a pochi anni fa una questione tra "soldati" e si combatteva principalmente sul campo, ora si coinvolgono sempre di più i civili e in particolare i più deboli come donne e bambini. Infatti, le bombe prendono di mira le città, le scuole e gli ospedali, causando delle vere e proprie stragi di innocenti: l'obiettivo è quello di colpire al cuore del popolo nemico. 

I bambini sono da sempre le prime vittime della guerra. Il danno è innanzitutto psicologico, poiché i bambini che vengono coinvolti in conflitti devono crescere più in fretta rispetto agli altri, dovendo confrontarsi con la violenza e i lutti che essi comportano o dovendo andare a lavorare precocemente in caso di morte dei genitori. In questo modo si crea una frattura nel loro animo perché si interrompe così bruscamente l'età dell'innocenza. 

 

E infine, essi sono bersaglio principale del fuoco nemico poiché rappresentano il futuro del popolo che si vuole sconfiggere. 

 

CHI UCCIDE I BAMBINI UCCIDE IL FUTURO! STOP ALLA GUERRA 

 

 

Please reload

Please reload

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

By H2bizness Srl

Informativa sulla privacy - Cookie policy