LO SVILUPPO DELLA VISTA NEI NEONATI


È credenza comune che inizialmente il neonato non riesca a vedere o a sentire nulla, ma percepisca solo la fame.

In realtà, il bambino nasce già con un apparato visivo sviluppato ma privo della piena funzione visiva. Gli occhi iniziano a formarsi alla diciottesima settimana di gravidanza ed entro il settimo mese compare il bulbo oculare. Appena nato, la retina è già in grado di funzionare, permettendo al neonato di cogliere il contrasto tra zone chiare e zone d’ombra (ad esempio le sopracciglia ed i capelli della mamma).

Quindi, subito dopo la nascita, il bambino può reagire solo all'assenza o alla presenza di luce. Non è ancora capace di controllare i movimenti degli occhi e non riesce a mettere a fuoco il mondo attorno a sé. Non può vedere tutto intorno a lui, ma è in grado di concentrarsi su grandi oggetti vicini. Nei primi due mesi, il bambino vede solo gli oggetti distanti 20-25 cm da lui.

Di solito, a 3 mesi, il bambino inizia a vedere chiaramente le cose e a distinguere i volti delle persone intorno a lui.

Mentre a 5-6 mesi, il bambino riesce infine a distinguere del tutto i colori.


Tratto da: Pediatrah24