CHE DIFFERENZE CI SONO TRA LA NOSTRA PELLE E QUELLA DEI BEBE'?

18/05/2018

La pelle dei bambini, specialmente fino ai due anni è molto delicata e sensibile. Basti pensare che addirittura quella dei neonati è cinque volte più sottile della nostra e non può ancora difendersi dagli attacchi esterni come ad esempio batteri, caldo, freddo, sole. Questo perchè i neonati non presentano ancora alcuno strato di grasso protettivo sulla loro pelle, non producono ancora melanina e le ghiandole sudoripare e sebacee non funzionano ancora bene. E’ quindi compito di ogni mamma, fin dai primi giorni di vita, prendersi cura adeguatamente della pelle del proprio bambino.

 

COSA SI INTENDE PER CURA DELLA PELLE

 

La pelle di un neonato, come abbiamo appena detto, è molto delicata e può sviluppare facilmente secchezza, è importante quindi idratarla regolarmente per mantenerla ben elastica e morbida. Per farlo si possono usare olii e creme specifiche. Il contatto pelle-pelle è essenziale per la salute e lo sviluppo del bebè. Il tatto è il primo senso attraverso il quale il bambino entra in contatto con il mondo. Massaggiare il nostro bimbo dopo il bagnetto con movimenti delicati sul petto, pancia e gambe non è solo un modo per far assorbire bene i prodotti lenitivi ma è anche una coccola per mamma e figlio. Infine bisogna utilizzare prodotti specifici senza tralasciare l’inci di quel che compriamo.

 

LA SCELTA DEI PRODOTTI E' FONDAMENTALE 

 

Ecco perchè la scelta dei prodotti giusti è fondamentale si per tutti noi, ma molto più per la cura dei nostri piccoli di casa. La pelle sensibile dei bambini ha bisogno di attenzioni speciali e di essere trattata con prodotti ipoallergenici e privi di sostanze chimiche dannose.

Il primo consiglio che do a tutte le neo mamme o future mamme è quindi quello di non concentrarsi solo sulle profumazioni più buone o sul costo vantaggioso dei prodotti ma di leggere bene tutte le etichette prima di acquistare i saponi, creme e lozioni dedicate al vostro bambino. Petrolati, siliconi, paraffina, nichel, sodio lauriletere solfato (perchi non lo sapesse si tratta di uno schiumogeno) sono alcuni esempi di sostanze nocive o allergizzanti che non dovrebbero essere presenti tra gli ingredienti. Diffidate quindi dai prodotti che fanno molta schiuma, che hanno un costo notevolmente inferiore rispetto agli altri prodotti equivalenti in commercio e da tutte quelle creme o lozioni dal difficile assorbimento o che rendono la pelle unta e appiccicosa.

 

FONTE: Rubrica Lilla

 

 

Please reload

Please reload

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

By H2bizness Srl

Informativa sulla privacy - Cookie policy