FUMO E DONNE

Per la prima volta dei dati italiani che confermano il nesso fra il fumo di sigaretta e il rischio di tumore al seno: è questo il lavoro presentato da Giulia Carreras, vincitrice del primo Premio Fondazione Umberto Veronesi per la ricerca su fumo e donne.
Il premio è stato assegnato l'8 Novembre a Firenze, nel corso del XIV Congresso Nazionale della Società italiana di tabaccologia (SITAB). Giulia Carreras è ricercatrice in matematica e statistica presso l’Istituto per lo Studio, la Prevenzione e la Rete oncologica (ISPRO) di Firenze. La ricerca Fumo e tumore al seno è partita da una domanda cruciale: quanto pesa il tabagismo sul carico di morti e disabilità dovuti al carcinoma mammario nel nostro Paese? Per rispondere, i ricercatori hanno confrontato il rischio di tumore al seno e delle sue conseguenze fra donne esposte e donne non esposte al fumo. Il tutto per le fumatrici (fumo attivo), ma anche per le donne che respirano fumo passivo.

I DATI

In totale il 4.3% delle morti e il 4.7% dei DALY (anni di vita persi o vissuti con disabilità) per tumore al seno in Italia nel 2014 sono attribuibili al fumo, sia attivo sia passivo. In conclusione, scrive Giulia Carreras: «Queste stime sono le prime calcolate per l’Italia ed è importante che venga diffuso il legame fra fumo e tumore al seno, una relazione ancora poco nota. L’esposizione a fumo è un fattore di rischio modificabile, ed in particolare il fumo passivo è un fattore di rischio a cui le donne non fumatrici sono esposte loro malgrado, e dunque importante oggetto di politiche di prevenzione».

 

 

I RICERCATORI PREMIATI

Al primo premio di 2.500 euro sono seguiti altri riconoscimenti: secondo premio a Lucia Kundisova (Università di Siena) per lo studio Speranza di vita alla nascita in relazione alla mortalità per il tumore del polmone in Toscana: confronto di genere; terzo premio a Alessandra Lugo (Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri di Milano) per la ricerca Il rischio di tumore dell’ovaio per le donne fumatrici. Durante il Congresso sono anche state assegnati i Premi di ricerca SITAB dedicati a Giovanni Invernizzi, medico e ricercatore che ha lasciato un’importante eredità per lotta al tabagismo in Italia. Il primo premio è andato a Francesca Colombo (Istituto Nazionale dei Tumori, Milano) per la ricerca Studio farmacogenetico di sette polimorfismi in tre subunità del recettore nicotinico dell’acetilcolina nella terapia di disassuefazione dal fumo di sigaretta: prospettive future verso un approccio terapeutico sempre più personalizzato. Secondo premio a Chiara Veronese per Spegnila e respira: la prevenzione respiratoria in farmacia. Terzo premio a Rosaria Giordano, Silvia Carli, Lorenzo Zamboni(Medicina della Dipendenze, Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona) per lo studio Fumo, ergo gioco e bevo: pregiudizio o dato di realtà? Relazione tra fumo di sigaretta, gioco d’azzardo e consumo di alcolici nella popolazione adolescenziale. 

 

 

Fonte: Fondazione Veronesi

 

Please reload

1/7/2020

Please reload

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

By H2bizness Srl

Informativa sulla privacy - Cookie policy