Come superare la paura del buio?

30/05/2019

A un certo punto della crescita del bambino, è del tutto normale che si sviluppino in lui anche delle paure, tra le più comuni troviamo proprio la paura del buio. Le paure fanno parte della vita e permettono anche di affrontare con attenzione e coscienza alcune situazioni che si presenteranno nel futuro, perciò non bisogna credere che ci sia qualcosa di sbagliato nel provare questa emozione, dobbiamo solamente insegnare ai nostri bambini come superarle e dominarle, accompagnandoli in questo percorso nuovo che li attende. 

Affrontare le paure aiuta il bambino a crescere e il nostro supporto servirà a rafforzare la fiducia in se stessi e negli altri, facendo loro interiorizzare il pensiero che sono in grado di superare i propri limiti ed imparare da essi. Spesso questa paura si instaura quando il bambino inizia a dormire nella propria cameretta, perché è consapevole che intorno a lui non ci sono i suoi genitori e non sente più il loro respiro vicino che lo tranquillizza durante la notte. Aprire gli occhi ed essere circondati da buio e silenzio sicuramente non li mette a proprio agio, considerando anche che i bambini in età prescolare hanno un pensiero animistico e magico che li porta a pensare che tutto sia vero ed abbia vita, e così anche la tenda che si muove o un gioco particolarmente brutto che li guarda può generare in loro un senso di ansia e paura. Ciò che dobbiamo fare da sempre e non solo quando si sviluppa la paura, è non utilizzare i mostri o il terrore per ottenere da loro un buon comportamento.I bambini non sanno ancora distinguere la fantasia dalla realtà e utilizzare metafore come l’uomo nero o il lupo che li viene a prendere se non si comportano bene è assolutamente sbagliato perché stiamo innescando noi stessi delle paure e dei timori inesistenti nella loro testa. Oltre ad essere assolutamente inutile dal punto di vista educativo, come gli spiegherete che non c’è nessun mostro in camera quando si va a dormire se siete i primi a dargli “vita” quando volete ottenere qualcosa?Perciò ciò che va fatto è rassicurare nostro figlio e mostrargli dolcemente entrando con lui in stanze buie che non c’è nulla di cui aver paura, che la notte si alterna con il giorno ed è normale che cali il sole al momento della nanna, è un pò come un orologio naturale che fa capire ai bambini quando è ora di andare a letto.

Diverse sono le accortezze che potete mettere in atto come: lasciare una piccola lucina accesa accanto al letto, mostrargli che anche se siete nell'altra stanza appena vi chiama lo sentite e siete pronti a dargli un abbraccio, fatelo dormire con il pupazzo preferito che gli faccia compagnia dicendogli che si prenderà cura di lui la notte proprio come di giorno è lui a prendersene cura portandolo con se e giocandoci insieme, lasciate le porte delle stanze aperte per farlo sentire meno isolato, leggete insieme fiabe educative dove i buoni vincono utilizzando dolcezza e coraggio, sono tanti i libri che trasmettono messaggi positivi e aiutano a superare e interiorizzare le paure.Se tutto questo ancora non basta, utilizzate il gioco per fargli attraversare ciò che temono. Organizzate una caccia al tesoro per la casa, fingetevi dei pirati con tanto di benda e uncino immaginando che si svolga in un ambiente buio come una grotta o la foresta e cercate insieme gli indizi solo con il bagliore di una piccola torcia o le candele.

 

Tratto da: cosedamamma.it

 

Please reload

Please reload

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

2014 by Mango Promotion

Informativa sulla privacy - Cookie policy