Coronavirus e vacanze: come sarà quest'estate

17/04/2020

 

Meglio le seconde case rispetto ad altre strutture, spostamenti più brevi e le distanze da mantenere al mare come in montagna. Ecco l'estate 2020

 

Sarà un’estate di convivenza con il virus. Questa pare l’unica certezza e insieme anche la via da seguire. Per pensare a spostamenti e attività nei mesi estivi bisogna pensare alla coabitazione con un virus che potrebbe continuare a circolare. Lorenza Bonaccorsi, sottosegretario ai Beni culturali, ha assicurato che «andremo al mare questa estate, stiamo lavorando perché possa essere così». Il punto è capire come ci andremo.

 

VICINO
Quello dell’estate 2020 sarà un turismo di prossimità secondo gli esperti.

 

I lunghi spostamenti non risultano fattibili. Certamente non lo saranno verso l’estero per i possibili blocchi alle frontiere e i periodi di quarantena che i paesi potrebbero chiedere. Anche in Italia gli spostamenti potrebbero essere limitati perché aerei, treni e traghetti dovranno sottostare a regole di distanziamento.

 

DISTANZIAMENTO
Questa è la parola chiave. Allo studio ci sono normative che permettano il distanziamento sociale in particolare nelle località balneari. Ci sono regioni che ci stanno già lavorando. In Liguria e Abruzzo dal 14 aprile è possibile fare lavori di manutenzione degli stabilimenti balneari e far partire le attività collegate nelle darsene. Già autorizzati i lavori di manutenzione sulle coste anche in Emilia-Romagna e Veneto.

 

Potrebbe essere chiesta una prenotazione obbligatoria per gli ombrelli negli stabilimenti che avranno un numero minore di posti da assegnare. Le distanze tra ombrelloni saranno aumentate: dai 14 ai 16 metri quadrati tra uno e l’altro. La riviera romagnola ha già bocciato l’ipotesi di box in plexiglass a dividere le aree degli ombrelloni. Nessuna aerea di gioco comune disponibile e maggiore disinfezione per docce e bagni comuni. L’affitto dell’ombrellone andrebbe a nucleo familiare e potrebbe essere chiesto di scaricare l’app con le indicazioni della situazione sanitaria (ma questo potrebbe valere in generale). Potrebbero esserci fasce orarie limitate per i soggetti a rischio, come gli anziani. Più difficili i controlli sulle spiagge libere dove sembra anche meno fattibile l’ipotesi di pulizia della sabbia che propongono alcuni.

 

MASCHERINE
La domanda posta da molti è se servirà mettere la mascherina in spiaggia. Se le distanze verranno mantenute la risposta è probabilmente no, ma servirà per i luoghi in cui si fermano più persone e per quelli chiusi. In montagna potrebbe non servire per la passeggiata, ma per il rifugio sì.

 

VIAGGIARE
Le compagnie aeree stanno predisponendo distanziamenti sui velivoli, con i sedili occupati in modo alterno. Difficile pensare a distribuzione di cibo, cuscini o coperte sul volo, quello che serve al passeggero dovrà essere personale e potrebbe essere obbligatorio indossare la mascherina. Questo potrebbe valere anche in treno dove le sanificazioni dovranno aumentare, i posti saranno alternati e non ci sarà la carrozza bar.

 

CALDO
Tecnici e medici non hanno certezze sul fatto che il virus possa sparire con il caldo. Da tempo Ilaria Capua dice che ci sono poche possibilità che scompaia con la stagione estiva. Altri invece dicono che in estate sparirà per ripresentarsi in autunno come accade per gli altri coronavirus noti. Se l’ipotesi del caldo che minimizza il virus fosse valida, il mare risulterebbe più appetibile della montagna che invece risulta più interessante per la facilità del distanziamento sociale.

 

CASA O ALBERGO
Mai come in questa stagione le seconde case al mare, in montagna o in campagna potrebbe risultare utili. Molto più facile qui il distanziamento sociale rispetto ad alberghi e villaggi turistici che si stanno comunque attrezzando prevedendo prenotazioni che si possono spostare e diversificazione degli spazi per gli ospiti.

 

Tratto da www.vanityfair.com

 

Please reload

Please reload

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

By H2bizness Srl

Informativa sulla privacy - Cookie policy