A piedi nudi nel bosco

24/08/2020

Camminare a piedi nudi su un morbido prato, sulla roccia scaldata dal sole, dentro un fresco ruscello di montagna o su un letto di foglie del bosco fa stare bene, lo dice il Barefooting, una filosofia nata in Nuova Zelanda, importata con successo anche da noi.

Camminare a piedi nudi nel bosco piace a grandi e piccoli e regala un’incomparabile sensazione di libertà e mai come questa estate si ha voglia di tornare a muoversi in modo naturale per recuperare il contatto con la natura e vivere esperienze multisensoriali.

 Si cammina su ponticelli di legno, su soffice muschio, su pietre lisce, su ruvide pigne, sulle foglie del sottobosco e attraverso un ruscello di montagna nel percorso a piedi nudi a Prati di Tesido sul un soleggiato terrazzamento naturale in Val Pusteria. “Naturalmente sano“ è il motto del sentiero circolare kneipp “Rudlbach“, dove si trovano anche delle postazioni per rilassarsi in tranquillità tra boschi e prati.

Dal maso Pulvererhof, in valle di Racines, camminando in direzione di Vallettina, si raggiunge il sentiero da percorrere a piedi scalzi sperimentando tutte le sensazioni che suscita il venire a contatto con materiali differenti come l‘erba, la sabbia, la ghiaia, il marmo, il sottobosco e diversi tipi di legno.

Anche dall’Hotel Zum Hirschen di Senale San Felice (BZ), partono bellissimi sentieri per camminare a piedi nudi. Appena dietro all’hotel, ad esempio, si può percorrere il cammino che attraversa i prati fino al biotopo Widummoos. Al Lago di San Felice, invece, si può sperimentare un percorso Kneipp, camminando a piedi nudi tra ruscelli, l’acqua del lago e quella della Cascata di Tret.

Si è circondati dai prati e dal bosco all’hotel Pfösl, in Val d’Ega, che regala anche un percorso green dove si cammina scalzi su sassi, ghiaia, legno, erba raggiungendo il laghetto balneabile ai margini del bosco e il sentiero di acqua di sorgente. E poco lontano c’è il mini-zoo dove andare a coccolare e accarezzare caprette e coniglietti. Per una full immertion nella natura all’Hotel Pfösl si può anche dormire negli chalet family ai margini del bosco, tutti con cameretta dedicata per i bambini.

 

In Val di Fassa sono diversi i percorsi da fare a piedi nudi. A Moena, nei dintorni della malga Roncac si può camminare a piedi scalzi nel bosco attraverso il percorso “Barefoot”, un sentiero di alcuni chilometri immersi nella natura. A Soraga di Fassa c’è il percorso sensoriale Sora L’Aga percorribile anche con zaino porta bimbo e nella vicina Val di Fiemme, nel bosco di Bellamonte c’è un percorso sensoriale che invita a riscoprire il contatto con la terra. La partenza della passeggiata, lunga circa 3 chilometri, è segnalata al parco giochi di Bellamonte.

Passeggiare scalzi nel boschi è una sorta di ritorno alle origini. Si vive un’autentica esperienza green di benessere lungo il sentiero Bare Feet Trail a Caderzone (TN). Questa è una delle proposte Dolomiti Natural Wellness, dove oltre al barefooting, si possono sperimentare il natural kneipp, tree hugging, natural walking.

 

Barefooting a piedi nudi nel bosco si può sperimentare anche a Morgex, in Valle d’Aosta, dove c’è un percorso  lungo circa 600 metri che offre un’esperienza sensoriale che coinvolge soprattutto il tatto ma anche gli altri sensi per una passeggiata scalzi ascoltando le sensazioni del proprio corpo.

Per un detox day emozionante a pochi chilometri da Viterbo, nel Lazio, c’è Il Parco dei 5 sensi, con un sentiero da percorrere a piedi nudi, intervallato da vasche umide o asciutte, che si snoda tra alberi di ciliegi, di ulivi, costeggiando un grande vigneto biologico.

Please reload

Please reload

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

By H2bizness Srl

Informativa sulla privacy - Cookie policy