I NONNI: una risorsa preziosa, indispensabile, dal valore inestimabile

Una piccola riflessione mi pare doverosa nel giorno in cui, in realtà soltanto da pochi anni, si festeggiano i nonni. Lo dico da nipote che non ha mai conosciuto i propri nonni maschi e che, per distanza geografica, non ha potuto godere della costante vicinzanza delle nonne. E’ però oggi, da padre, che apprezzo e comprendo quanto siano preziosi, nel nostro caso direi indispensabili. La prima parola che mi viene in mente pensando ai nonni dei nostri figli è il “tempo”. Tempo dedicato in quantità ma anche, e soprattutto, in qualità. Tempo dedicato con quella leggerezza e quella maggior serenità che probabilmente si acquisiscono soltanto quando si ha il dono di avere dei nipoti.

Il tempo si dice sia anche denaro. E credo che non vi sia affermazione più vera. Perché è inutile girarci intorno ma alla fine del mese il bilancio famigliare va fatto quadrare e il valore del tempo dedicato dai nonni è davvero inestimabile.

C’è un’altra cosa che mi piace nel vedere i nostri genitori nella loro nuova veste di nonni. E’ scoprire quella tenerezza e quella dolcezza che caratterizzano il loro rapporto con i nipoti e che, con ogni probabilità, hanno avuto con noi quando eravamo piccoli. Spesso è come rivivere un’emozione passata, un po’ come tornare per una volta anche noi bambini. I nonni hanno sempre un sorriso e sembrano non essere mai stanchi quando i propri nipoti richiedono attenzioni.

Un grazie speciale dunque a tutti i nonni (in questo caso ai nostri genitori); un grazie in questa giornata a loro dedicata ma anche e soprattutto per tutti gli altri 364 giorni dell’anno in cui la loro presenza ha un valore davvero inestimabile.

Fotografia di copertina di Indiana Ivy Nature Photographer