top of page

TEATRO: BLEU! 18 E 19 MARZO H. 16:00 - TEATRO FONTANA MILANO

con Daniele Del Bandecca, Martina Gregori

Regia Francesco Gandi, Davide Venturini

Coreografie Anna Balducci

Visual design Elsa Mersi

Sound design Spartaco Cortesi

Computer engineering Rossano Monti, Martin Von Günten

Costumi Fiamma Ciotti Farulli

Attrezzeria Livia Cortesi

Compagnia TPO in coproduzione con Teatro Metastasio di Prato


Età consigliata 4-7 anni


...I ballerini si muovono in una morbida penombra su melodie elettroniche, dando forma a un universo felpato. L’arredamento è mobile, i corpi flessibili come alghe, il suono scintillante...


Gwenola Gabellec, La Provence, Marseille


La rassegna Le Chicche Fontana Kids dedicata a bambini e famiglie prosegue il 18 e19 marzo con BLEU! spettacolo visivo, emozionante, immersivo dove protagonisti sono lo spazio scenico, le immagini, i suoni, i colori. Attingendo alla mitologia classica e alle storie che il Mediterraneo porta in sé, Bleu! narra dell’incontro tra due figure: un marinaio e una entità magica e misteriosa, una ninfa del mare. Tutto comincia nel momento in cui “Lei” lascia cadere nel mare una perla affinché “Lui” la ritrovi. Il marinaio dovrà percorrere un viaggio avventuroso solcando le acquee immergersi in abissi profondi, trasformando la nostra storia in un percorso discoperte e conoscenza. Le stelle sono il filo conduttore che unisce trasversalmente un quadro scenico ad un altro permettendo ai nostri spettatori di avere dei punti di riferimento nella storia. Seguendo le tracce degli astri, infatti, affrontiamo le acque tempestose e la furia dei venti, incontriamo gli abitanti del mare e, danzando e suonando, creiamo occasioni di gioco per un piccolo equipaggio affiatato e collaborativo. In Bleu! gli elementi naturali dell’ambiente marino diventano lo scenario di un viaggio virtuale degli attori e del pubblico. A terra su un grande tappeto da danza vengono proiettate immagini che ricordano una spiaggia o un’isola dove raccogliere piccoli tesori portati dal mare. In alto, sopra lo spazio scenico, una grande spirale di tulle, sospesa, mobile, in lenta e costante trasformazione, che diventa la superficie di proiezione su cui far “galleggiare” le immagini e rendere lo spazio totalmente immersivo. In questo scenario piccoli gruppi di bambini potranno interagire con i due danzatori, con gli oggetti “trovati”, con le immagini e con i suoni e scoprire la vita segreta dell’ambiente marino.




Comments


bottom of page