Gelosia tra fratelli: come comportarsi?


Quando in famiglia arriva un secondo figlio le cose cambiano e può nascere gelosia tra fratelli . Il nuovo arrivato piange, occupa molto del tempo dei genitori e in qualche misura rompe una quotidianità ormai consolidata. Ovviamente la gestione della gelosia tra fratelli varia a seconda della differenza di età tra il primo figlio e il secondo. Le reazioni di un bambino all’arrivo di un fratellino o sorellina possono manifestarsi fin da subito o dopo qualche tempo. Importante è non sottovalutarle e cercare di gestirle al meglio.

Coinvolgi il primogenito nelle cure al bebè Diventa davvero fondamentale non far sentire mai escluso il primogenito, è importante trascorrere momenti speciali con ciascun piccolo . I bambini hanno bisogno di cure personalizzate e di spazi esclusivi, in cui non devono competere con il fratellino per ottenere amore e approvazione da parte dei genitori. Un piccolo aiuto per far accettare con più facilità l’arrivo del fratellino o della sorellina è quello di fare un regalo al grande facendogli credere che sia stato il fratellino a portarlo (soprattutto se la differenza di età tra i due è minima). Oltre a questo primo passo si può aiutare il primogenito ad accettare la presenza del bebè, facendolo sentire ‘grande’ e importante e coinvolgendolo nelle cure del più piccolo , come nel momento del bagnetto o del cambio del pannolino.

Se poi la mamma allatta si può trovare il modo per non far sentire il più grande messo in secondo piano, magari tenendolo vicino o rassicurandolo trascorrendo subito dopo del tempo esclusivo con lui. Importante è non far mai percepire al grande la fatica e di far passare solo gli aspetti positivi dell’arrivo del fratellino. Essere il fratello più grande è un vantaggio Far capire al bambino più grande di essere in una condizione privilegiata può sicuramente aiutare a gestire al meglio la gelosia tra fratelli. Far capire al primogenito quante cose ha già imparato ed è in grado di fare e quante cose potrà insegnare al fratellino può facilitare le cose.

Non usare mai però il fatto di essere il fratello grande a svantaggio del bambino con frasi del tipo “Tu sei grande, non ti devi comportare così”, o cose del genere. Nei primogeniti si possono innescare anche forme di regressione. Gelosia tra fratelli, non intervenire nei litigi La gelosia tra fratelli non scompare con il tempo e, purtroppo, potrebbe anche intensificarsi, soprattutto se i bambini percepiscono un differente trattamento da parte dei genitori. Si consiglia di non intervenire mai nei conflitti tra fratelli, evitando di prendere le parti dell’uno o dell’altro.

L’intervento, se necessario, deve essere equo, cercando di ascoltare entrambe le parti. La frase più opportuna da dire durante un litigio potrebbe essere: “Non importa chi ha cominciato, la regola in famiglia è che non ci si picchia”. Se l’oggetto della contesa è un oggetto o un giocattolo , ci si può rivolgere ai bimbi dicendo: “Visto che non riuscite a divertirvi con questo gioco senza litigare, per il momento lo prende la mamma e voi lo riavrete domani solo se saprete condividerlo senza litigare”.

ARTICOLO TRATTO DA MAMMA MAG di Georgia Conte - Mammecreative.it

Scarica gratis l'ultimo numero di Mamma Mag