La mora o la Vongola?

A volte nella vita, arrivano nuvole come quelle di questi giorni, cariche di nero che non lasciano presagire nulla di buono all’orizzonte.

Poi arriva il weekend, arrivi a Cattolica con quella gran voglia di vongole, quel malsano pensiero coltivato da circa tre giorni per condire degli ottimi tagliolini donati dal pastificio Picinotti di Paderno Dugnano.

La “vongola della regina” si proprio lei, la verace di Cattolica, meravigliosa piccola perla striata di grigio e bruno; anima saporita dell’adriatico per il nostro tagliolino all’uovo d’autore.

Organizzi così trasferte milanesi con un carico di aspettativa & pasta fresca all’uovo e scopri che la sorpresa non risiede come a Pasqua nell’uovo stesso, ma proprio nel mercato coperto di Cattolica!

La pescheria giustamente dopo una stagione travagliata e difficile decide che il 25 Settembre possono avere inizio le loro vacanze. CHIUSO PER FERIE.

E quindi.. che ne sarà di noi e dei nostri tagliolini?

Ti cadono un po’ le braccia, ti scoraggi come in autostrada con quei nuvoloni davanti a te, ma se tu continui ad irrorare passione, emozione e ci metti semplicemente del tuo.. la vita magicamente torna a sorriderti e come sempre accade nella vita, il sole torna; è semplicemente intorno e dentro di te.

A Cattolica ci aspettano Amici per un weekend da veri bomber!

Quattro adulti e Quattro cuccioli pronti a divertirsi tra i giochi.

Quattro bimbi che giocano per casa dalle undici del mattino, quattro belle fette di salame nostrano, quattro calici di Monteluro Sangiovese Selvagrossa biodinamico e pronti in cantina due missili Trimpilin IGT Marche Rosso della stessa cantina.

Perché fuori piove.. è dichiarata gara bagnata, ma i quattro adulti sul bagnato girano forte.

Papà Filippo ma soprattutto mamma Francesca ha pensato proprio al piano B del nostro tagliolino. Lo spettacolo può continuare o semplicemente può andare in onda!

Acqua che bolle, tagliolino che scalpita – fuori la vongola dentro un gran ragù di mora romagnola è lei l’autoctona dal pelo scuro, inconfondibile con il suo sapore intenso deciso ma insieme alla coscia di maiale il tutto risulta straordinariamente delicato e sostituisce egregiamente il vitello nell’ottimo ragù.

L’olio extravergine nel ragù di oggi non serve, usiamo l’amido che rilascia in acqua il tagliolino e i piccoli grassottelli del maiale fanno il resto. Cosa dire..

Tommaso e il suo tagliolino Picinotti

Sciabolata morbida, parte il missile Trimpilin… e a seguire Kim Yong Filo fa partire anche il secondo in onore del parmigiano reggiano con le gocce d’aceto balsamico.

Parmigiano Reggiano e aceto balsamico

Capitoliamo prima noi quattro dei quattro bimbi…

Anche questa volta, come sempre nella vita, dopo tante nuvole il sole sopra le nostre teste può tornare a splendere per riprendere con una nuova settimana lavorativa.

Alla prossima!

Articolo tratto da MINDFOODMAN Lorenzo Natolino

https://mindfoodman.it