GIORNATA DELLA MEMORIA: COME SPIEGARE L'OLOCAUSTO AI PIU' PICCOLI?

Oggi, 27 Gennaio, è la Giornata della Memoria, giornata in cui si commemorano le vittime del terribile sterminio compiuto dai nazisti nel quale persero ingiustamente la vita oltre 15 milioni di ebrei innocenti e, insieme a loro, molti gruppi considerati "indesiderabili".

Come spiegare questa grande macchia nella storia dell'umanità ai più piccoli? Fare loro capire perché tutt'oggi ricordiamo questo genocidio non è semplice, ma alcuni libri possono aiutarli a comprendere i fatti accaduti, con un linguaggio e una sensibilità adatta alla loro età.


Ecco i tre libri che potete far leggere ai vostri bambini e ragazzi sul tema dell'Olocausto.


  • Ho sognato la cioccolata per anni - Trudi Birger (Il Battello a Vapore), 11-13 ANNI


Trudi ha solo sedici anni quando viene deportata con la mamma nel campo di concentramento di Stutthof. Intorno a lei un mondo spietato, assurdo, crudele; dentro di lei il desiderio di non cedere alla disperazione e di continuare a sognare. Questa è la sua storia, raccontata in prima persona: Trudi testimonia le atrocità e le sofferenze dell'Olocausto, ma anche il coraggio e la speranza che le hanno dato la forza di sopravvivere e di non smettere di sognare la libertà.








  • Storia di due amici e un nemico - Carla Maria Russo (Il Battello a Vapore), 6-10 ANNI

Luigi ed Emanuele, entrambi orfani, crescono nel collegio milanese dei Martinitt. La guerra imperversa, ma la grande amicizia che lega i due ragazzini gli permette di non perdere la speranza e l'ottimismo. Nulla possono, però, contro la ferocia e l'orrore delle leggi razziali, che stravolgono le loro vite e i loro cuori...











  • Olocausto. Storie di sopravvissuti - Whittingham Zane, Jones Ryan (Valentina Edizioni), 8 ANNI

Ogni storia presente in questo libro è una testimonianza di ciò che è accaduto a sei ragazzi più di settant'anni fa. Heinz, Trude, Ruth, Martin, Suzanyie e Arek vivevano in casa con le Loro famiglie. Andavano a scuola, si divertivano coi loro amici, avevano hobby e speranze per il proprio futuro. Poi un giorno le loro vite cambiarono per sempre. Non avevano fatto niente di sbagliato. Vennero perseguitati per una sola e unica ragione: erano ebrei. Dalla terribile Notte dei cristalli alle deportazioni francesi, dai rifugi antiaerei durante il Blitz di Coventry fino alle atrocità del campo di concentramento di Auschwitz. Ogni storia è un potentissimo omaggio al coraggio e alla forza dei sopravvissuti, oltre che all'astuzia e alla generosità di chi ha resistito al nazismo aiutando gli ebrei a fuggire.

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

By H2bizness Srl

Informativa sulla privacy - Cookie policy