Risvegli improvvisi nel neonato – Sleep regression o regressioni del sonno

E quando finalmente il tuo piccolo dormiva quasi tutta notte.. Ecco che arrivano loro…  I risvegli improvvisi nel neonato, anche conosciuti come sleep regression o regressioni del sonno, sono un “must”.

E così, ci si ritrova sveglie alle 3 del mattino, mentre la tua bimba tutto d’un tratto esclama “Mamma!!!! Taooo (ciao)!!” e tu, presa alla sprovvista rispondi con un occhio aperto “ciao amore mio… Torna a fare nanna…”. Provi con la tetta, la ninni, ma a volte manco questo funziona…  A volte questi ca**o di risvegli improvvisi succedono, come oggi, alle 5 del mattino…  E dopo ben 1 ora a cercare di riaddormentarla ecco che suona  la sveglia del marito…  E quindi niente. Buongiorno! 

Detto questo…  Facciamo un po’ di chiarezza sul perchè succedono questi risvegli improvvisi, anche chiamati sleep regression (regressioni del sonno).

 

Risvegli improvvisi nel neonato, ma perchè?

Solitamente i risvegli improvvisi nel neonato si presentano in concomitanza con scatti di crescita. In questi periodi il bambino è estremamente lagnoso esigente e richiede più attenzioni del normale…

 

Qualche esempio pratico:

  • Non puoi preparare la colazione perché  vuole stare in braccio.

  • Non puoi fare colazione perche vuole stare in braccio e prendere tutto ciò a portata di mano (tazzina con caffè inclusa).

  • Non puoi allontanarti 5 metri senza che ti segua come la tua fedele ombra, perché vuole stare sempre con te.

  • Non puoi permetterti di contraddirlo o dirle di NO perché fa i “capricci“.

  • Non puoi togliergli qualcosa di mano perché si butterà a terra fingendo di essersi fatto male, iniziando un pianto isterico.

Queste e tante altre le situazioni di estrema rottura di scatole richiesta di attenzioni da parte del nostro dolce cucciolo. 

Il bambino in alcune fasi della crescita resta più sensibile al mondo esterno, infatti il piccolo riceve moltissimi stimoli, ed impara tantissime cose. I risvegli improvvisi nel neonato sono una sorta di “effetto secondario” della crescita.

Il cervello di un neonato è in costante crescita ed è iperstimolato da tutto ciò che lo circonda sopratutto a partire dai 3/4 mesi. Bisogna avere tanta pazienza e cercare di assecondare le sue necessità (no, NON sono vizi! Stai tranquilla!).

 

Ma...quando succedono?

Volete prepararvi psicologicamente a questi risvegli improvvisi nel neonato?  Beh… Non è che ci sia una data pre-stabilita, ma indubbiamente questi risvegli improvvisi e richieste di attenzioni coincidono come detto anteriormente con i famosi scatti di crescita, che solitamente si presentano a (settimana in piú, settimana in meno):

4 mesi  in concomitanza con il cambio nel ciclo del sonno del neonato, che assomiglia sempre di più a quello dell’adulto. Non dormirà piu tutto il giorno ma avrà sonnellini e intervalli di veglia per giocare e scoprire il mondo.

9 mesi  il bambino inizia a svolgere molte più attività, prendere giocattoli, gattonare, a volte anche stare in piedi. Per non parlare poi dei famosi dentini…!

12 mesi  meno comune, ma spesso anche intorno all’anno i bimbi soffrono di qualche disturbo, sopratutto legato alla eliminazione dei sonnellini mattutini e/o pomeridiani.

18 mesi  un dramma! Sviluppo del linguaggio, attività motorie, ansia da separazione, altri dentini…  Ed infine: consapevolezza dell’indipendenza. C’è da aggiungere altro? Direi di no…

2 anni  spesso legati a cambiamenti nella vita quotidiana, come l’arrivo di un fratellino, l’inizio di attività con altri bambini, l’inizio di incubi legati alla loro grande immaginazione, lo “spannolinamento”, l’eliminazione del ciuccio, e magari lo spostamento dal lettone al lettino / cameretta.

 

E quindi, cosa fare?!?

Niente. O meglio, assecondare le loro richieste! Questi risvegli improvvisi nel neonato sono passeggeri ed i bambini hanno bisogno di sentire che ci siamo per loro, che non sono da soli ad affrontare questa nuova avventura in questo mondo pieno di cose incomprensibili. Ricordate che l’indipendenza si ottiene in modo graduale.

 

Un bambino nasce totalmente dipendente. Non possiamo esigente l’indipendenza ad un neonato, ma bisogna assecondare le sue necessità. Infatti, ricevendo la giusta dose di attenzioni, sarà un bambino sicuro di sé, pronto ad affrontare la vita in autonomia, rassicurato dal fatto che mamma e papà ci sono a prescindere.

 

Ok va bene, ma quanto durano?

Come ogni male, non durano in eterno  solitamente questi risvegli improvvisi nel neonato durano da 1 a 4 settimane, ovviamente con anche questo è indicativo e dipende da ogni bambino, e da come noi rispondiamo alle sue esigenze.

 

 

Diventare mamma

 

Pagina web: http://www.diventaremamma.com/

Please reload

Please reload

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

2014 by Mango Promotion

Informativa sulla privacy - Cookie policy