Laser odontoiarico e frenuli

Cosa sono i frenuli?

Quando si parla dei problemi della bocca, spesso si dimentica di citare l’importanza di alcuni piccoli tessuti presenti al suo interno: i frenuli.

In generale, per “frenulo” si intende un cordoncino fibroso che collega due parti “molli” e ne permette il movimento. Nell’ambito del cavo orale esistono due tipi di frenuli suddivisi in relazione al sito di inserzione: labiali e linguali.

Il frenulo linguale unisce la parte sottostante della lingua al basamento della cavità orale e lo si può osservare semplicemente sollevando la lingua.

Il frenulo labiale collega le labbra alla gengiva e lo si può osservare stirando il labbro in fuori con le dita.

Così come i denti, anche i frenuli possono essere soggetti a problematiche di varia natura, le cui cause sono diverse: ad ogni modo, è sempre consigliato rivolgersi a un dentista per un consulto.

 

Le patologie dei frenuli nei bambini

In odontoiatria pediatrica vengono considerati patologici i frenuli le cui malformazioni determinano l’insorgenza di alterazioni parodontali, funzionali ed estetiche.

Ad esempio, un frenulo labiale viene considerato patologico quando causa la recessione della gengiva nella zona di inserzione, oppure se limita la mobilità del labbro superiore tanto da rendere difficili le normali manovre di igiene orale. Tra le alterazioni estetiche, la più comune è il diastema interincisivo: spesso i genitori si rivolgono al dentista preoccupati per la presenza di uno spazio tra gli incisivi centrali superiori che può associarsi a un frenulo labiale superiore ipertrofico (più voluminoso del normale); inoltre, un frenulo labiale corto e robusto può provocare l’accorciamento del labbro superiore che, non coprendo correttamente i denti, porterà chi ne soffre a mostrare un’ampia e antiestetica fascia di gengiva durante i normali processi di fonazione e masticazione (il cosiddetto “sorriso gengivale”).

Un frenulo linguale viene considerato patologico quando è più corto del normale e impedisce la corretta mobilità della lingua: può limitarne i movimenti funzionali durante la fonazione e/o la deglutizione. Ciò può comportare difficoltà nel parlare e nel pronunciare determinati fonemi, con conseguente ritardo dell’apprendimento, della capacità di lettura, ecc.

Anche nella deglutizione il bambino può trovare difficoltà, manifestando lentezza e pigrizia nel mangiare. Inoltre, questa situazione, se non si interviene precocemente, può determinare alterazioni nella posizione dei denti e nella crescita dei mascellari. Spesso i genitori effettuano una visita dal dentista per la presenza di spazi tra gli incisivi inferiori che destano particolare preoccupazione, oppure perché si accorgono che quando il bambino tira fuori la lingua assume una forma “a cuore”.

In tutti questi casi, si rende necessario un intervento chirurgico di rimozione parziale o totale del frenulo, senza dimenticare l’importanza di una successiva terapia logopedica mirata.

 
Diagnosi precoce per una rapida soluzione

Il frenulo labiale e linguale sono spesso trascurati durante l’esame orale di routine. Tuttavia, dal momento che queste parti, se soggette a malformazioni, possono causare anomalie e alterazioni nel normale sviluppo, è opportuno sottoporre quanto prima il bambino alla visita odontoiatrica anche per controllare questo aspetto.

Una diagnosi precoce è indispensabile per mettere in pratica la soluzione migliore e più adatta alla fascia d’età del piccolo paziente. Ad esempio, in età prescolare può risultare difficoltoso ottenere un’adeguata collaborazione senza l’utilizzo di una sedazione o di anestesia generale. Invece, dall’età di 8 anni circa, il bambino offre nella maggior parte dei casi una discreta collaborazione, consentendo un approccio di tipo ambulatoriale anche senza ricorrere all’utilizzo della sedazione.

Al fine di offrire al piccolo paziente un’esperienza più positiva anche nell’ambito della chirurgia, negli ultimi anni in odontoiatria pediatrica si è diffuso l’utilizzo di uno strumento poco invasivo e molto efficace: il laser.

 

Chirurgia laser per i frenuli. La soluzione ideale per i piccoli pazienti

 II laser può essere utilizzato per la rimozione della carie, per effettuare la preparazione dei solchi prima delle sigillature preventive (laser a erbio), per la disinfezione dei canali radicolari o per la piccola chirurgia orale, come la chirurgia dei frenuli.

In questo ultimo caso, viene impiegato il laser a diodi o neodimio.

Ad esempio, nel trattamento del frenulo corto, può essere impiegata la chirurgia laser per interventi di frenulectomia (rimozione chirurgica di un frenulo attraverso incisione dello stesso) o frenulotomia (riposizionamento verso l’alto del frenulo).

Nello specifico, l’intervento al frenulo linguale corto tramite chirurgia laser viene effettuato in anestesia locale, prima con l’applicazione di un anestetico topico e poi con anestesia plessica. Nei bambini fino a 6/7 anni, l’intervento viene eseguito in sedazione con protossido d’azoto (sedazione cosciente). L’intervento dura pochi minuti, è completamente indolore e senza conseguenze: viene consigliato al bambino di mangiare un bel gelato e il giorno dopo può tornare tranquillamente a scuola.

 

I vantaggi del laser nella chirurgia orale dei frenuli

Si tratta di un sistema semplice ed estremamente efficace, con risultati immediati.

L’utilizzo del raggio laser come strumento di taglio selettivo e minimamente invasivo rappresenta una tecnica chirurgica che offre diversi vantaggi, come la riduzione del tempo di intervento, la minima quantità di anestetico locale impiegato, l’assenza di suture chirurgiche, il decorso post-operatorio asintomatico.

La guarigione risulta stabile nel tempo, rendendo la procedura pienamente accettata anche dai pazienti più piccoli.

 

“My Doc: Il Dentista dei Bambini”. Una terapia davvero completa

Una volta eseguito l’intervento, è fondamentale che il bambino effettui da subito la terapia di rieducazione dei movimenti della lingua, in modo da amplificare i benefici dell’intervento.

Per questo motivo, nello studio odontoiatrico “My Doc: Il Dentista dei Bambini”, specializzato in pedodonzia, il piccolo paziente viene seguito contemporaneamente dal chirurgo e dalla terapista logopedista.

Grazie all’approccio combinato chirurgico e logopedico, Il dottor Pierluigi Pelagalli, fondatore dello studio, garantisce ai piccoli pazienti e alle loro famiglie una terapia riabilitativa davvero completa, con risultati eccellenti e in grado di durare nel tempo.

 

Tratto da Il Dentista dei Bambini

 

Please reload

Please reload

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

2014 by Mango Promotion

Informativa sulla privacy - Cookie policy