Perchè il bambino digrigna i denti?

20/07/2020

 

Il bruxismo è lo sfregamento inconsapevole dei denti tra di loro, dovuto all’azione eccessiva e incontrollata dei muscoli della bocca, che spesso avviene durante la fase del sonno o in momenti di forte stress emotivo o fisico. Il bruxismo è una parafunzione, che potrebbe passare inosservata anche per lungo tempo, ma che può in tempi brevi scatenare diversi sintomi quali:

  • Denti dallo smalto scheggiato e con abrasioni

  • Difficoltà ad aprire la bocca

  • Aumento della sensibilità delle sensazioni di caldo e freddo

  • Dolori e rumori alle Articolazioni Temporo-Mandibolari (A.T.M.) o ai muscoli della mandibola

  • Dolore facciale e Cefalea muscolo-tensiva

  • Problemi all’orecchio (acufeni, vertigini ecc.)

  • Disordini posturali

Perchè il bambino digrigna i denti?

Le cause del bruxismo possono essere correlate a fenomeni di stress psicologico o fisico, pertanto comprendono una grande varietà di situazioni presenti nei pazienti di tutte le età, sia che pratichino sport a livello agonistico o che conducano uno stile di vita molto stressante, esistono comunque dei fattori che predispongono al bruxismo: malocclusioni dentali, traumi, patologie degenerative articolari, abitudini viziate, fattori ereditari, malformazioni dento-scheletriche craniofacciali congenite.

Si manifesta tra il 22% ed il 40% della popolazione, prevalentemente tra bambini in età prescolare e adolescenti, quindi in periodi che si accompagnano a forti limitazioni psichiche e stress e che trovano nell’apparato masticatorio una naturale valvola di sfogo. Negli adolescenti e nei giovani adulti compaiono spesso forti stress psichici. In questo “periodo tempestoso e impulsivo” l’organo masticatorio é da considerarsi come organo deputato a scaricare lo stress.

Occorre evidenziare che come il bruxismo avvenga maggiormente in presenza di problemi occlusali, gli effetti nocivi del digrignamento possono amplificare i problemi stessi della malocclusione: le abrasioni dei denti possono avvenire in maniera asimmetrica aggravando la problematica ortodontica e  aumentare la tensione muscolare in un circolo vizioso.

In presenza dei segnali d’allarme indicati, i genitori dovrebbero rivolgersi allo specialista in ortognatodonzia. Lo specialista, da parte sua, avrà un’occasione in più per intercettare in tempo eventuali problematiche o rassicurare i genitori circa la non pericolosità del bruxismo.

Please reload

Please reload

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

By H2bizness Srl

Informativa sulla privacy - Cookie policy