PASSEGGINI: COME SCEGLIERE QUELLO GIUSTO

09/03/2018

 

Quando ci si prepara all'arrivo di un bebè le cose a cui pensare sono tantissime e tra queste, una delle principali, riguarda il come portarlo in giro per fargli scoprire il mondo.

La scelta del passeggino giusto, quindi, assume un'importanza tale da spingere i neo genitori ad esplorare questo nuovo mondo a quattro ruote, cercando di prevedere ogni possibilità in modo da compiere la scelta più giusta.

Le tipologie di passeggini, però, sono così tante da confondere anche i più attenti e caparbi e per questo motivo, prima di lanciarsi nella perlustrazione di negozi specializzati è sempre meglio crearsi un minimo di conoscenza sull'argomento.

 

Come scegliere il passeggino giusto

Quando si iniziano a valutare i vari passeggini, le opzioni da prendere in considerazione sono diverse e, visto che si tratta spesso di una cifra importante, la prima cosa da fare è focalizzarsi sul proprio stile di vita e su come e quando il passeggino sarà utile. Posto, che il suo utilizzo va all'incirca dai primi mesi di vita del bambino fino ai tre anni, nello sceglierlo è sempre meglio cercare di immaginarsi non solo nei primi periodi ma anche in quelli a venire.

 

Meglio prediligere i passeggini leggeri

Una cosa è certa, di questi tempi, in cui è tutto rapido e ci si trova sempre più spesso a correre di qua e di là, il passeggino deve essere prima di tutto leggero e maneggevole. Per questo motivo, l'opzione migliore è data dai passeggini leggeri, ovvero quelli che consentono di andare in giro anche per diverse ore senza mai stancarsi e che permetteranno al bambino di muovere i primi passi appoggiandosi ad esso e spingendolo come ha già visto fare ai genitori.

La scelta del passeggino leggero si rende addirittura indispensabile se si è soliti viaggiare. In questo modo, infatti, non ci si troverà stanchi oltre modo dopo ogni spostamento.
Ma attenzione, mai lasciarsi trar

 

re in inganno dalle dimensioni. Un passeggino leggero può mostrarsi anche robusto, molto dipende infatti dai materiali con i quali è realizzato. Meglio accertarsi sempre del peso per andare sul sicuro.

 

Ed ecco le caratteristiche che ogni buon passeggino dovrebbe avere:

  • Essere sfoderabile e lavabile. Il passeggino porterà a bordo il vostro bambino e per questo motivo andrà lavato molto spesso. Meglio che sia già predisposto per facilitarvi il lavoro, quindi, anche perché si sa, i bambini tendono a sporcarsi spesso.

  • Essere totalmente Reclinabile. Questa caratteristica è importantissima per i pisolini dei vostro bambino e per la vostra tranquillità quando farete tardi o sapete già di dover stare fuori a lungo.

  • Avere un sistema di bloccaggio delle ruote. Ogni buon passeggino dovrebbe averlo, sia per facilitarvi nel momento in cui dovrete caricarci sopra il bambino sia quando è l'ora del sonnellino.

  • Avere la cappottina parasole. Indispensabile se si prevede di fare lunghe passeggiate nelle giornate primaverili ed estive. Averla garantirà un maggior comfort per il più piccolo.

 

Ovviamente, queste indicazioni valgono anche in caso di passeggini gemellari che, pur essendo doppi, possono avere tutte le caratteristiche indicate, compresa quella di essere super leggeri, nonostante siano grandi il doppio.

 

A voi la scelta☺

 

Please reload

21/11/2019

Please reload

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

2014 by Mango Promotion

Informativa sulla privacy - Cookie policy