STORIA DELLA COLOMBA PASQUALE

La colomba è il tipico dolce che in tutta Italia si mangia in occasione delle festività di pasqua insieme ai parenti e agli amici.

Non tutti sanno però che esistono molte leggende su come sia nata la colomba pasquale. Un racconto tra i più conosciuti è quello che riguarda l’abate irlandese Colombano.


Egli raggiunse Pavia nel 612 e venne ricevuto dai sovrani Longobardi che lo invitarono a pranzare insieme. L’abate in quell’ occasione vide la presenza di molto cibo e si rifiutò di mangiarlo soprattutto perché si trovava durante il periodo pasquale.

La regina Teodolinda però, non capendo il motivo del rifiuto, finì per offendersi. Colombano allora superò la situazione affermando che avrebbe consumato le carni solo dopo averle benedette. Così alzò la mano destra e facendo il segno della croce le pietanza si trasformarono in colombe bianche fatte di pane.

La regina rimase così colpita che decise di donare il territorio di Bobbio dove nacque l’abbazia di San Colombano.