BELLEZZA IN GRAVIDANZA

Durante i 9 mesi di gravidanza il nostro corpo va incontro a progressivi cambiamenti e possiamo ammirare la pancia che cresce pian piano. Col passare dei mesi, però, sentiamo sempre più l’esigenza di ritagliarci uno spazio per coccole di bellezza, soprattutto per il nostro corpo, esposto a così tanti cambiamenti. 

 

 

Quali trattamenti estetici si possono fare in gravidanza? 

 

Tinte:

 

Per quanto riguarda le tinte per capelli, si è sempre consigliato di non usarle in gravidanza perché si riteneva che potessero nuocere al feto, in quanto alcune sostanze ritenute tossiche penetrano nel cuoio capelluto ed entrano in circolo nell’organismo. In realtà ormai la maggior parte delle tinte in commercio sono meno aggressive e prive di ammoniaca. L’unica prevenzione è quella di evitare la tinta durante i primi tre mesi di gravidanza, durante i quali si possono comunque applicare le tinte naturali. Passati i primi tre mesi, poi, bastano solo alcune piccole precauzioni. Per esempio, chiedere al parrucchiere di applicare il colore in un'area ben ventilata. 

 

Trattamenti corpo:

 

Per combattere la cellulite e cercare di limitare l’accumulo di grassi, si possono fare i massaggi in gravidanza o è meglio evitarli? Dopo il sesto mese, il corpo comincia a sentire la pesantezza della pancia e gli arti inferiori possono soffrire di gonfiore e ritenzione idrica. Nulla vieta una sessione di massaggi con oli naturali e movimenti dolci, supine o sul fianco, proprio per riattivare la circolazione sanguigna e regalarsi un momento di coccole per se e per il piccolo in arrivo.

 

Manicure:

 

Anche per la manicure non ci sono rischi particolari dopo i primi tre mesi: la futura mamma dovrà controllare che gli strumenti siano stati appena sterilizzati e chiedere all'estetista di non tagliare le pellicine, per prevenire infezioni di batteri e germi. Bisognerebbe preferire gli smalti senza formaldeide (ormai la maggior parte di quelli in commercio) e indossare una maschera per evitare di respirare sostanze irritanti e potenzialmente dannose. Da evitare invece il gel semi permanente o la ricostruzione unghie proprio per l’uso di prodotti contenenti parecchie sostanze nocive. 

Trattamenti viso:

 

In genere la pelle in gravidanza è molto luminosa, ma alcune donne fanno eccezione e possono comparire fastidiosi brufoli. Che fare? E’ bene evitare farmaci o rimedi a base di tetracicline (o Retin A) e preferire rimedi a base di eritromicina. In caso di comparsa di macchie solari, sono da preferire le creme viso con fattore spf 20, per proteggere la pelle dal sole. Attenzione anche alle esposizioni al sole e proteggetevi con crema spf 50+. L’ideale sarebbe utilizzare le creme solari per bambini.

 

Abbronzatura:


In gravidanza la pelle è più delicata e soprattutto ha maggior predisposizione a macchiarsi, a causa degli elevatissimi livelli di estrogeni circolanti. «Sarebbe meglio evitare l’esposizione eccessiva ed è d’obbligo l’uso di creme ad alta protezione. Inoltre, meglio non esagerare nell’esporsi a fonti di calore, dal momento che l’adattamento cardio-circolatorio in gravidanza è più labile e la pressione arteriosa è molto influenzata dal clima caldo-umido».

 

Ceretta:

 

E’ assolutamente possibile fare la ceretta facendo attenzione solo ad eventuali vene capillari. Da evitare invece la crema depilatoria per via della presenza di prodotti chimici.

Ascoltate sempre il vostro corpo e dedicategli le giuste cure, sono i nove mesi più belli per una donna, da dedicare solo a voi stesse….

 

 

Fonte: Il Club delle Mamme

 

 

 

 

Please reload

Please reload

Il Club delle Mamme

viale R.Serra 16 20148 Milano

mariangela@h2bizness.it

 

Tel: 02 49543090

Cell: 391 3664892

2014 by Mango Promotion

Informativa sulla privacy - Cookie policy